Avviso agli Utenti

Gentile visitatore,

il nostro sito si sta rinnovando per permetterti di avere un'esperienza di navigazione più moderna e rendere maggiormente fruibili i contenuti presenti sul portale.
Per qualche giorno il sito subirà dei piccoli disservizi a causa della migrazione del database e di altri dati.
Ti ringraziamo per la pazienza.

Il Team di Soluzioni Fiscali.info

Trasferimento di denaro all'estero - Novità del DL 138/2011 convertito
L'art. 2 co. 35-octies del DL 138/2011 (c.d. "Manovra di Ferragosto") istituisce un'imposta di bollo del 2% sui trasferimenti di denaro all'estero attraverso gli istituti bancari, le agenzie di money transfer e gli agenti in attività finanziaria, con un importo minimo di prelievo pari a 3,00 euro.
L'imposta non è dovuta per i trasferimenti effettuati dai cittadini Ue nonché per quelli effettuati verso i Paesi Ue. Sono esentati i trasferimenti effettuati da soggetti muniti di matricola INPS e codice fiscale.
L'imposta sembrerebbe applicarsi a ogni tipo di trasferimento di denaro, anche per mezzo di bonifici.
Alcuni dubbi sorgono sul perché non vengano colpiti anche i trasferimenti di titoli o altri valori. Ogni trasferimento, inoltre, è soggetto all'imposta di bollo; non vengono distinti i trasferimenti fatti da persone fisiche e giuridiche. Molti cittadini extraUe, poi, sono regolarmente residenti in Italia ma non hanno una matricola INPS (in quanto ad esempio sono professionisti) e si troverebbero a dover pagare l'imposta di bollo.
Su tali questioni si auspicano dei chiarimenti da parte dell'Amministrazione finanziaria.

Login Entra nell'Area Riservata

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter di Soluzioni Fiscali per restare sempre aggiornato sulle ultime novità!

Who's Online

 6 visitatori online

Forum

Links Utili